back
ll Bolero di Ravel non è il ritorno dell'identico.
È una spirale
che cresce, che tende verso l'alto,
come alcune filosofie della storia.
Cresce l'intensità, l'emozione.
Il pubblico riconosce armonie
già ascoltate, ma sente
anche le differenze, l'aumento del volume,
l'ingresso di nuovi strumenti.
È il ritorno dello stesso schema,
ma aggiornato, rinnovato. Come un serpente
che cambia pelle. Come i cattivi
dei film americani. Una
spirale protesa verso il Vero, verso
la Tonica, l'esplosione finale
che giustifica la tensione.
Qualcuno a volte ha
pensato di potersi sottrarre
a questo ricamo, a questa
malìa. Perché la storia non è un binario.
Provare a deviare, a bestemmiare
davvero, a distrarsi. Ad
andare fuori tempo.
Invano, probabilmente.
anno di produzione
2003
durata
18'
formato
minidv - bianco e nero
interpreti
fabio capocasa, meri napoleoni
mara di costanzo, lucky
soggetto e sceneggiatura
andrea laquidara
riprese
andrea laquidara
daniele guarnieri
montaggio
andrea laquidara
mara di costanzo
musica
maurice ravel
produzione
studio video alea
studio video miscele
regia
andrea laquidara